Oggi, sabato 27 marzo, alle ore 18 il circolo marchigiano del movimento politico-culturale Nazione Futura ospiterà, in diretta sulla propria pagina facebook, una tavola rotonda on line dedicata al tema della Famiglia. “Da troppo tempo assistiamo ad un costante attacco a quella che è la base fondamentale della nostra civiltà. Pregiudizi ideologici, rancori tardo-sessantottini, giacobinismi pseudo-liberali stanno cercando di imporre un pensiero unico votato alla demolizione della famiglia e con essa di tutta la bellezza legata alla genitorialità paterna e materna, alla procreazione ed ai legami intergenerazionali che uniscono i nonni ai nipoti. È ora di dire basta a tutto ciò. È in gioco il futuro stesso della nostra civiltà. È ora di difenderci da qualsiasi intransigenza nichilista e mortifera. Perciò desideriamo partire dalla discussione di una sana proposta di legge realizzata da Fratelli d’Italia. Ne parleremo con l’autore Marco Ausili e con due illustri ospiti da tempo impegnati nella sacrosanta battaglia culturale in difesa della famiglia e della vita: Jacopo Coghe del “Movimento Pro Vita e Famiglia” e Federico Catani dell’Associazione “Tradizione Famiglia Proprietà”. Queste le parole del Coordinatore regionale di Nazione Futura – Marche, Giovanni Flamma.
Diretta anche sulla pagina Facebook

2 COMMENTS

  1. La famiglia è sotto attacco da molto tempo, ma è con l’egemonia culturale della sinistra, molto forte dal dopoguerra ad oggi, che si sono assestati i colpi più duri; la destra è stata per troppo tempo sulla difensiva su questo tema ed è ora che inizi a manifestare il proprio pensiero facendo riscoprire i grandi pensatori della rivoluzione conservatrice che hanno una visione della famiglia ben lontana da quella di Marx.

  2. L’attacco alla famiglia è da molto tempo, perlomeno dagli anni Sessanta, uno dei principali obiettivi della sinistra; è ora che le forze della rivoluzione conservatrice ,che è auspicabile, inizino a palesarsi con maggiore visibilità nell’agone pubblico, si diano da fare nel contrasto.

    Riccardo Sampaolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here